Gallina ermellinata di Rovigo: caratteristiche e allevamento

8 Giugno 2021
Gallina ermellinata di Rovigo: caratteristiche e allevamento

Con lo scopo di ottenere carni di qualità, l’avicoltura italiana iniziò, negli anni Cinquanta del secolo scorso, un progetto di sviluppo e selezione di varie razze avicole, sperimentando diversi incroci. In questo contesto di ricerca, nasce la gallina ermellinata di Rovigo, precisamente nel 1959 alla Stazione di Policoltura Sperimentale di Rovigo, come razza da prodotto.

Di dimensioni piuttosto grandi, è un incrocio tra la razza inglese Sussex e quella americana Rhode Island. Lo scopo dell’incrocio di razze diverse era proprio quello di ottenere come risultato una gallina dalla massa muscolare piuttosto grande, che avesse una duplice attitudine nella produzione, sia di carne che di uova.

Razza polli ermellinata di Rovigo: caratteristiche

Di pelle gialla e di colorazione argento columbia nero, ha orecchioni e bargigli rossi, una piccola cresta rossa con cinque o sei dentelli, occhi rossi e becco giallo, forte, leggermente convesso e di media grandezza. La testa è medio grande, più esile negli esemplari femminili che nel gallo. Il collo è mediamente lungo e di colore bianco, con fiamme nere nella mantellina, meno definite sul capo. Dai colori del suo piumaggio, piuttosto ricco e chiaro maculato di piume scure, deriva il termine “ermellinato”: ricordavano l’ermellino che portava Re Luigi XIV.

Ha un dorso lungo, portato in prevalenza orizzontalmente, ali larghe e medio lunghe, anch’esse portate orizzontalmente, ben aderenti al corpo. La coda è mediamente grande e di colore nero o piuttosto scuro, ha un petto pieno, largo, ben arrotondato e profondo. Le cosce sono piene e carnose, con piumaggio folto. I tarsi sono di media lunghezza, di colore giallo con venature rosse, ma di ossatura esile. Il corpo è squadrato, di forma rettangolare, ed il ventre è ben sviluppato, soprattutto nella gallina, largo ma non grasso.

La maturità sessuale avviene a circa sei-sette mesi nei maschi e a circa cinque-sei mesi nelle femmine. Il peso medio di un pollo ermellinato adulto va dai 3 ai 3,5 chilogrammi, mentre quello di una gallina ermellinata adulta va dai 2,2 ai 2,6 chilogrammi. Un pollo ermellinato ha a disposizione dalle 6 alle 8 galline, per garantire la giusta produzione di uova. I pulcini hanno un piumaggio giallo e un accrescimento piuttosto rapido, ben si prestano ad essere allevati in piccoli gruppi familiari. Le galline ermellinata di Rovigo depongono all’anno dalle 170 alle 190 uova, dal peso di circa 55-60 grammi e dal guscio rosato.

Galline ermellinata di Rovigo: allevamento

Sono di indole piuttosto tranquilla e hanno un’ottima attitudine al pascolo. Si adattano perfettamente ad un allevamento di tipo biologico, all’aria aperta e ad ambienti agrari diversi. Di costituzione robusta e forte, si adattano bene al clima tipico della loro regione, dagli inverni rigidi e dalle estati particolarmente calde e afose. Si trovano per la maggior parte nel territorio veneto, in particolare nella zona del Delta del Po.

Sono animali perfetti per le fattorie o gli agriturismi autoproduttori di cibo, essendo versatili nella produzione. I polli sono ottimi sia cotti alla brace che arrosti, mentre i capponi sono utilizzati maggiormente per brodi e arrosti. Le galline sono ottime bollite o per il brodo, oltre che molto apprezzate per le loro uova.

Se dovessimo nominare i difetti di questa razza, oltre alla forma del corpo piuttosto tozza e al piumaggio sottile, sono l’ossatura grossolana ed esile e la formazione comune di cuscinetti alle zampe, che potrebbero ospitare dannose infezioni parassitarie.

La gallina ermellinata di Rovigo non è stata ancora inserita negli standard della F.I.A.V., Federazione Italiana delle Associazioni Avicole, ma è invece stata inclusa nel progetto CO.VA. della Regione Veneto, mirato alla salvaguardia, nonché alla Conservazione e alla Valorizzazione, delle razze avicole venete, riconoscendola come razza autoctona.

Vai all'articolo precedente:Gallina Romagnola: caratteristiche e allevamento
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
Torna su
Cookie Image