Cavalier King: caratteristiche, educazione, alimentazione

14 Aprile 2022
Cavalier King: caratteristiche, educazione, alimentazione

Il cavalier king charles spaniel è un cagnolino di piccola taglia, vivace e affettuoso, di origine inglese. Fa parte della famiglia degli spaniel, ma il suo nome deriva dal Re Carlo II, storico amante della razza.

Dal portamento fiero ed elegante, il cavalier king è un cane molto intelligente, adatto alle famiglie con bambini e alle persone anziane. Un simpatico e fedele animale da compagnia.

Cavalier king caratteristiche e storia

Il cavalier king è un cane di origine britannica, incrocio tra lo spaniel giapponese e quello inglese, di piccola taglia, utilizzato fino al Settecento principalmente per la caccia.

La storia racconta che il Re Carlo II d'Inghilterra fosse un appassionato estimatore della razza, tanto da essere sempre in compagnia dei suoi due spaniel, nelle sue uscite e passeggiate quanto nelle sue riunioni di stato. Per non doversi separare mai da loro, fece emanare un decreto che sanciva il permesso ai cagnolini di accedere a qualsiasi luogo pubblico, incluso il Parlamento.

Molti sono i ritratti della famiglia reale dell'epoca, in compagnia degli inseparabili spaniel.

Da allora i cavalier king sono cani da compagnia, dal carattere socievole e dalla spiccata intelligenza, diffusi non solo nelle corti della Gran Bretagna, ma in tutto il Paese e, successivamente, nel mondo.

Il cavalier king è un cane ben proporzionato. La sua altezza al garrese va dai 30 ai 33 centimetri, e il peso può variare dai 5 agli 8 kg. Il suo musetto allungato dalla fronte piatta, gli conferisce un'aria furbetta ma dallo sguardo dolce. 

Il suo pelo setoso e lungo ha varie colorazioni:

  1. nero focato, con macchie color fulvo;
  2. rosso rubino;
  3. tricolore, nero, bianco e fulvo;
  4. blenheim, bianco con macchie marroni distinte e separate.

Cavalier king carattere: un cane perfetto per la pet therapy

Il cavalier king è un cane dal carattere molto docile e affettuoso. Si adatta benissimo alla compagnia dei bambini ed è consigliato per le persone anziane e sole. Nonostante la sua vivacità, non è un cane nervoso. Ama muoversi ma è particolarmente sensibile e attento alle esigenze del suo padrone.

Inoltre, è un cane molto intelligente, che se stimolato in maniera corretta e positiva, darà risultati stupefacenti.

Educare un cavalier king, oltre a rafforzare il legame di fiducia con il padrone, permette anche di rilassare il suo carattere vivace e attivo.

Per tutte queste caratteristiche, il cavalier king è un cane perfetto per la pet therapy.

Per il suo bisogno di movimento non lo si considera adatto a chi conduce o ama una vita piuttosto sedentaria. Se si sceglie di vivere con un cavalier king, si deve considerare di farlo uscire almeno tre volte al giorno per la sua attività di sfogo, corsa e gioco. Il rischio è che, oltre a fargli prendere facilmente peso, manifesti comportamenti nocivi dettati dallo stress.

Alimentazione cavalier king: equilibrata con il movimento

L'alimentazione del cavalier king dev'essere equilibrata, fatta di tre pasti al giorno per i cuccioli in fase di sviluppo e di massimo due, in piccole dosi, in età adulta. La razza tende a ingrassare facilmente, soprattutto in mancanza di esercizio e frequenti passeggiate durante la giornata.

Per valutare la dieta più adatta e salutare si devono considerare fattori come età, stato di salute e taglia. In presenza di particolari patologie o complicazioni a cuore o reni, è sempre bene attenersi alla dieta consigliata dal veterinario.

Per un cavalier di piccola taglia, che non superi i 5 kg di peso, la dose giornaliera consigliata va dai 90 ai 120 grammi di alimento secco

Il cavalier king può essere nutrito sia con un'alimentazione secca, fatta di croccantini, o anche casalinga, cioè fresca. In entrambi i casi deve garantire il giusto apporto di proteine, carboidrati e vitamine.

Nel caso di cibo umido, il cavalier ama la carne, le uova (soprattutto per i cuccioli e le femmine in allattamento), il pesce e il riso. Le verdure e la frutta che apprezzano maggiormente sono zucchine, carote, bietole, pere e mele

Cavalier king malattie e cura

La salute dei cavalier king è molto delicata e va seguita con cura e attenzione. Oltre a rispettare il calendario delle vaccinazioni obbligatorie, è consigliato tenere monitorati cuore, occhi, orecchie e reni.

Le patologie più frequenti colpiscono infatti vista, udito e cuore.

Quanto vive un cavalier king: dai 9 ai 14 anni

Anche il suo pelo lungo e soffice ha bisogno di una particolare attenzione e cura. Per evitare la formazione di dolorosi nodi, è consigliato spazzolare il suo manto 2 o 3 volte a settimana e un bagno in acqua tiepida un paio di volte al mese.

Toelettatura cavalier king: cosa serve avere

Per spazzolare in modo accurato ed efficace il lungo manto del cavalier, è consigliato inumidirlo e usare una spazzola a denti lunghi nel verso del pelo. Se si incontrano eventuali nodi, la spazzola cardatrice è la più adatta. 

Il pettine a denti arrotondati sarà l'ultimo passaggio di spazzolatura. 

Vai all'articolo precedente:Rottweiler: caratteristiche, educazione, alimentazione
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.

Iscriviti alla Newsletter ed ottieni il 10% di Sconto!

Subito per te un Coupon da utilizzare sul Tuo Acquisto!

Iscriviti subito×
Torna su