Italiano
Carrello0
Lista Desideri
  
Menu

Quando pulire il pollaio? Consigli per la disinfezione periodica

Quando pulire il pollaio? Consigli per la disinfezione periodica

La pulizia del pollaio è un’azione fondamentale per preservare la salute dei nostri animali. Igienizzare con cura gli spazi loro destinati, evita la proliferazione di molte malattie dei polli spesso mortali. Ma quanto spesso bisogna pulire un pollaio o un ricovero notturno? E qual è il periodo migliore per procedere? Ecco le risposte a queste e altre domande.

Quando pulire il pollaio

Partiamo distinguendo una pulizia approfondita del pollaio (o per meglio dire disinfezione), da una più semplice e comune pulizia generica (ad esempio per rimuovere le deiezioni dei polli).

Disinfettare il pollaio

Per quanto riguarda la prima ipotesi, essendo un’attività piuttosto laboriosa, non è possibile eseguire la disinfezione del pollaio (soprattutto del ricovero notturno) con elevata frequenza. Come vedremo tra poco, i tempi per procedere con una pulizia a regola d’arte sono abbastanza lunghi e richiedono anche di “allontanare” galline e galli dai loro luoghi abituali per tutta la durata dell’operazione.

Quindi si raccomanda di procedere alla stessa almeno una volta all’anno. Ciò non toglie che, all’occorrenza, possa essere richiesta una disinfezione straordinaria, come nel caso in cui ci rendiamo conto che tra i nostri polli si sta diffondendo qualche malattia contagiosa. In questo caso, per evitare la proliferazione dell’epidemia, conviene procedere il prima possibile.

Il periodo migliore per eseguire la disinfezione è l’inizio dell’autunno. In questo periodo gli avicoli sono in pausa riproduttiva a causa della muta. Per agevolare questa fase di transizione (e minimizzare lo shock termico per gli animali) è bene procedere alla pulizia già dai primi giorni autunnali, in modo che il pollaio sia pronto per l'abbassamento delle temperature.

Se si opta per fare due disinfezioni approfondite durante l’anno, allora converrà farle rispettivamente in autunno e in primavera.

Pulizia dalle deiezioni

Un discorso diverso deve essere fatto per le deiezioni nella lettiera del ricovero notturno. Dato che gli escrementi dei polli possono accentuare la proliferazione di batteri e malattie, è necessario procedere con una pulizia con cadenza maggiore, volta alla rimozione degli stessi. In linea di massima converrebbe procedere una volta alla settimana.

 

Se vuoi saperne di più, leggi dal Blog “Preparare una lettiera per il vostro pollaio in legno”.

 

Come pulire il pollaio dalle deiezioni

 

Come pulire il pollaio

Per una pulizia profonda è quasi d’obbligo procurarsi un’idropulitrice (o un’idropulitrice a vapore per un’azione disinfettante maggiore). Oltre a ciò potrebbero far comodo altri prodotti. Potresti ad esempio provare con antiparassitari naturali o con altri prodotti commerciali per la disinfezione.

Se ricorri agli antiparassitari chimici commerciali, ricorda che dovrai osservare anche il periodo di “vuoto sanitario”. Per 2 settimane cioè, il pollaio dovrà restare vuoto in modo che il ricircolo dell’aria neutralizzi gli effetti dannosi dei prodotti chimici. Per far ciò sarà quindi necessario trovare un riparo notturno temporaneo per le galline.

 

Leggi anche l’articolo “Come disinfettare un pollaio da batteri e parassiti”.

 

Pulizia pollaio e malattie delle galline

Concludiamo con alcuni accenni alle possibili conseguenze derivanti da una cattiva igiene all’interno del pollaio.

Malattie galline

Come anticipato prima, le deiezioni possono essere veicolo per la trasmissione di vari disturbi dei polli. Difterite, vaiolo pollino, coccidiosi sono solo alcune delle patologie che potrebbero diffondersi tra le galline. La pulizia dalle deiezioni quindi riduce sensibilmente il rischio di infezioni. Oltre alla pulizia conviene anche fare in modo che mangiatoie e abbeveratoi non vengano mai a contatto con gli escrementi.

Parassiti dei polli

La disinfezione del pollaio deve interessare non solo la lettiera, ma anche pareti, posatoi, nidi per la deposizione delle uova o qualsiasi altro accessorio presente nel pollaio. Questo pechè tutto lo spazio occupato dai polli potrebbe essere preso d’assalto da vari tipi di parassiti delle galline. L’acaro rosso, ad esempio, può trovare dimora in una qualsiasi fessura del pollaio per poi attaccare gli animali. L’igienizzazione di tutta l’area serve proprio ad eliminare questo tipo di endoparassiti.

 

Per saperne di più, leggi “Parassiti dei polli e altre malattie delle galline”.

Vai all'articolo precedente:A cosa serve una porta automatica per pollaio?
Vai all'articolo successivo:Come allevare galli da combattimento a scopo ornamentale
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image