Yorkshire Terrier: carattere, alimentazione, educazione

22 Giugno 2021
Yorkshire Terrier: carattere, alimentazione, educazione

Lo Yorkshire Terrier, chiamato anche Yorky o semplicemente Yorkshire, è un cane di piccola taglia dal carattere vivace, giocoso e fedele, che prende il nome dall’omonima contea inglese dove, alla fine dell’Ottocento, nacquero i primi allevamenti di questa razza.

È un cane dal pelo setoso e lungo che ricade dritto e uniforme lungo ai lati, dal mantello di colore blu acciaio scuro e dal portamento dritto e fiero. Il suo musetto è piccolo e simpatico, ha orecchie a V portate dritte, il tartufo nero e gli occhi scuri ed intelligenti. Il pelo del muso e delle zampe è generalmente più chiaro, fulvo e lucido. 

Lo yorkshire è un ottimo compagno di giochi per i bambini ed è consigliato alle persone anziane e sole per la sua indole particolarmente affettuosa ed emotiva. Ama essere coccolato, spazzolato e giocare insieme al suo padrone. È l’avvisatore di casa, dall’istinto protettivo e coraggioso.

Yorkshire carattere e caratteristiche

Se non avete mai avuto un cane prima, lo yorkshire terrier è la scelta più consigliata perché di facile gestione: gode di buona salute e date le sue piccole dimensioni, lo yorkshire terrier in appartamento non avrà grosse difficoltà di adattamento. Inoltre, perdendo poco pelo viene considerato un cane anallergico!

Lo yorkshire è un cane molto intelligente e protettivo, tende infatti ad abbaiare alle persone estranee al suo nucleo familiare: per questo è importante educarlo a non avere paura di persone ed oggetti nuovi.

Lo yorkshire femmina è più indipendente e attiva rispetto allo yorkshire maschio, che invece è più coccolone e casalingo. Fondamentale per il loro benessere è lo stare in compagnia, soffrono molto la solitudine ed il distacco e possono sviluppare una vera e propria ansia da separazione. Hanno un carattere docile e sensibile, ma sono allo stesso tempo molto giocherelloni e allegri.

Come educare un cucciolo di Yorkshire

Lo yorkshire terrier è un cane dalla spiccata intelligenza che impara velocemente se si utilizza con lui il metodo della ricompensa, sopratutto affettiva. All’inizio della sua educazione servirà essere costanti nello spronarlo ad eseguire gli ordini basilari, premiarlo e non stancarsi di ripetere il procedimento fino a che non avrà imparato. Se non gli si dedica la giusta attenzione, prevarrà in lui l’indole da guardia e potrebbe diventare aggressivo o, al contrario, apatico.

Il momento giusto per iniziare la sua educazione è a circa 3 mesi e gli ordini base da cui cominciare sono tre:

  • SEDUTO: tendetegli un biscottino davanti al muso e, non appena si sta sedendo per non perderlo di vista, dategli l’ordine. Se non si siede, aiutatelo premendogli leggermente la fine del dorso. Appena seduto, fategli i complimenti e dategli il suo meritato premio.
  • FERMO: cercate un posto tranquillo dove farlo sedere. Fatevi annusare il palmo della mano e dategli l’ordine prima di allontanarvi. Se vi segue, ricominciate da capo.
  • A CUCCIA: quando ha imparato a sedersi e a stare fermo, sedetevi vicino a lui e tenetegli con una mano il collare. Sul palmo dell’altra mano mostrategli un biscottino. Lasciate che si avvicini per annusarlo e allo stesso tempo allungate la mano a terra davanti al musetto. Mentre si abbassa seguendo il suo premio, dategli l’ordine fino a che non si distende completamente. Una volta disteso, è il momento di dargli la sua ricompensa!

Alimentazione Yorkshire

L’alimentazione dello yorkshire è a base di cibo secco come le crocchette, ma dev’essere ricco, diversificato e dosato nel modo corretto, sia in quantità che in base alla sua età.

Lo yorkshire è un cane dallo stomaco piccolo che non ha bisogno di grosse quantità per sfamarsi, ma non possono mancare durante tutta la crescita gli acidi grassi omega 3 e omega 6, calcio, fosforo e vitamina E, per mantenere le ossa sane ed il pelo luminoso, proteine, grassi e cereali

Da cucciolo possiamo aiutarlo a masticare bagnando le sue crocchette con dell’acqua. Fino ai quattro mesi di età i suoi pasti giornalieri saranno quattro, poi tre e ridotti a due entro l’anno di età, quando raggiungerà l’età adulta. 

A partire dai 7 anni, lo yorkshire viene considerato un cane anziano, anche se può arrivare a far compagnia al suo padrone fino ai 15-18 anni. Nella fase della vecchiaia, si dovrà scegliere una tipologia di cibo per cani con poche calorie per non aumentare la probabilità di sovrappeso e obesità. 

Per tutta la sua vita cercate sempre di dedicare del tempo al suo gioco e al suo movimento, anche da anziano, fondamentale per il suo benessere e per lo sfogo della sua vivacità.

Yorkshire Terrier malattie

Lo yorkshire è un cane di sana costituzione, ma è importante controllare lo stato della sua salute almeno due volte l’anno, andando dal veterinario ogni sei mesi e seguendo il giusto ciclo di vaccini e sverminazioni, quando necessario.
I suoi punti deboli in fatto di salute sono:

  • lussazione della rotula;
  • problemi alla colonna vertebrale;
  • idrocefalo congenito;
  • epilessia.

Come toelettare uno Yorkshire

L’avere cura del manto di questa razza è molto importante, perché di pelo lungo. Per mantenere il pelo morbido ed evitare il formarsi di grovigli, è fondamentale spazzolarlo ogni giorno soprattutto nelle zona più delicate come la coda, le ascelle, le orecchie e intorno agli occhi.  

Fategli il bagno in vasca o in doccia, con acqua tiepida, shampoo poco aggressivo e balsamo adatto. Asciugatelo con l’asciugacapelli a velocità e calore minimi. 

Per accorciare il suo pelo, utilizzate forbici arrotondate per evitare di ferirlo nei movimenti, non utilizzare spazzole uncinate, rasoi o forbici appuntite. Lo stesso per le unghie.

Per un'igiene completa, lavategli delicatamente anche occhi, denti e orecchie, utilizzando cotoni inumiditi e dentifrici specifici per cani.

Vai all'articolo precedente:Bull Terrier: carattere, alimentazione, educazione
Vai all'articolo successivo:Shih Tzu: temperamento, alimentazione, educazione
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su
Cookie Image