Italiano
Carrello0
Lista Desideri
  
Menu

Qual è la differenza tra pollo e gallina? Fasi di sviluppo dei nostri amici avicoli

Qual è la differenza tra pollo e gallina? Fasi di sviluppo dei nostri amici avicoli

Molto spesso si parla indifferentemente di pollo e gallina, pensando siano la stessa cosa e che i 2 termini possano essere usati come sinonimi. In realtà esiste una precisa differenza tra gallina e pollo, così come tra pollo, pollastro, pulcino ecc… Le differenze tra tutte queste diciture dipendono in parte dallo scopo dell’allevamento, ma anche dall’età dell’animale. Vediamo di fare un po’ di chiarezza con questo articolo.

Differenza tra pollo e gallo o gallina

La primaria differenza tra pollo e gallina è che, nonostante entrambi siano volatili da cortile della stessa specie, il primo è un animale allevato per la produzione di carne, il secondo è impiegato principalmente per la produzione di uova. Dopodiché la distinzione è basata anche sull’età dell’animale, ma questo discorso lo approfondiremo più tardi.

E' superfluo, ma doveroso, sottolineare che lo stesso discorso vale anche per spiegare la differenza tra gallo e pollo. La diversità riguarda sempre l'età e la finalità dell’allevamento (nel caso del gallo non si tratterà di produzione di uova, ma di fecondazione).

Il fatto che per entrambi si usi la nomenclatura al maschile non deve trarre in inganno: il termine "pollo" a volte viene usato per riferirsi sia alle femmine che ai maschi, in altri casi si tende a fare una distinzione usando la parola "polli" per i maschi e "pollastre" per le femmine.

Fasi sviluppo pulcino

Come anticipato prima, la distinzione tra gallina (o gallo) e pollo dipende anche dall’età dell’esemplare. Le fasi di crescita di questi volatili seguono uno schema preciso che, ai fini dell’allevamento,  si identifica con il seguente:

  1. pulcino,
  2. pollastro,
  3. pollo,
  4. gallo e gallina.

Pulcino e pollastro

La prima fase di vita del volatile, ovviamente, corrisponde allo stadio di pulcino. Prima di passare allo stadio successivo, un pulcino dovrà subire varie mutazioni fisiche: accrescimento dello scheletro e della muscolatura, perdita del piumino e progressivo passaggio alla livrea adulta. Dalla schiusa delle uova allo stadio di adulto passano circa 20 settimane. Ad ogni modo, i tempi di sviluppo effettivi del singolo volatile possono dipendere anche dalla razza.

 

Può interessarti anche il nostro articolo che parla di Cosa mangiano i pulcini appena nati!

 

I pulcini sono dotati di un piumaggio provvisorio che viene definito piumino e non rispecchia quello dell'adulto. Più o meno dopo 5 o 6 settimane dalla nascita, il piumino viene perso e sostituito da un piumaggio cosiddetto giovanile, anch’esso diverso da quello definitivo del volatile. In questa fase il volatile viene considerato un pollastro.

Fasi di sviluppo del pulcino

Polli e pollastre

Passati 6 mesi circa dalla nascita, si ha lo stadio di pollo e pollastra (il termine al femminile è in alcuni casi usato per indicare la fase di sviluppo precedente). In questa fase l’animale non ha ancora raggiunto la maturità sessuale. Nel caso delle femmine non vi è ancora stata deposizione di uova.

Galli e galline

È in sostanza la maturità sessuale non ancora avvenuta che permette (oltre allo scopo dell’allevamento) di distinguere i polli da galli e galline! Con la prima deposizione e la prima riproduzione gallina e gallo saranno definitivamente tali.

 

Se desideri informazioni in più, leggi il nostro articolo che spiega lo sviluppo dei Polli da piccoli a grandi in 20 settimane.

Vai all'articolo precedente:Le galline non fanno uova? Ecco quali possono essere i motivi
Vai all'articolo successivo:Sabato 16 e Domenica 17 2017 - XXIV° Campionati Italiani di Avicoltura
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image