Olive Egger: la gallina che depone uova verdi

6 Ottobre 2021
Olive Egger: la gallina che depone uova verdi

La gallina Olive Egger è di razza ibrida, dal temperamento tranquillo e socievole, che ha una particolarità unica: depone uova verdi! Il nome stesso lo dice: la ovaiola dalle uova color oliva

Tutti gli allevatori la desiderano nel loro pollaio, in primo luogo perché è una gran produttrice di uova (arriva a deporne dalle 150 alle 200 all'anno) e, non da meno, perché l'unicità del colore verde oliva delle uova fa sì che sia un vero e proprio plus nell'allevamento e sopratutto nell'offerta al cliente, oltre che una soddisfazione ed un divertimento per lo stesso allevatore.

Sono ancora pochi gli acquirenti che ne hanno viste dal vivo o che conoscono la diversa cromaticità del colore delle uova. Poter allevare galline Olive Egger, sebbene sia una razza relativamente recente e con una tempistica di allevamento di almeno un paio d'anni, può essere la svolta per un produttore che desidera diversificare la sua offerta nel mercato.

Inoltre, non è sbagliato tener presente che in ambito culinario l'uovo verde oliva sta diventando sempre di più un trend tra gli chef stellati.

Galline dalle uova verdi: scopriamo di più

La razza Olive Egger si ottiene incrociando un gallo di razza Marans dalla livrea scura con una gallina Araucana di almeno un anno, di colorazione selvatica. Le uova Marans hanno un guscio marrone scuro o rosso, mentre le uova delle Araucane sono di un colorito azzurro-blu. 

Dall'incrocio delle due razze si ottiene quindi un uovo dal colorito verde pastello, trasmesso dal gene O (che sta per Oliva), piuttosto tenue e chiaro, dalle dimensioni medio-grandi. Il pulcino che nascerà sarà un Olive Egger di prima generazione, chiamato F1 nel termine tecnico.

Per ottenere invece il colore verde più scuro, si deve incrociare una Olive Egger gallina di prima generazione con un gallo Marans. Il risultato sarà quello che tutti aspettano di avere e vedere: delle uova di colore verde oliva! 

Il pulcino invece sarà un Olive Egger di seconda generazione, chiamato F2 nel termine tecnico.

Il colore del piumaggio dei due esemplari che si incrociano non incide minimamente su quella finale delle uova, che invece è dovuta alle diverse combinazioni genetiche, che incidono sui diversi enzimi e pigmenti che danno la colorazione al carbonato di calcio di cui è composto il guscio.

Gallo Olive Egger: caratteristiche ed allevamento

Le Olive Egger sono una razza piuttosto amichevole, adatta anche all'allevamento familiare o hobbistico. Il loro carattere docile e socievole favorisce senza grosse problematiche la convivenza in un pollaio misto condiviso con altre razze.

Come tutte le razze ovaiole, anche le Olive Egger sono delle buone e vivaci razzolatrici. Necessitano di un'alimentazione ricca e diversificata tra le proteine che acquisiscono da sole nei loro pasti liberi e il mangime secco in aggiunta che l'allevatore fornirà al pollaio. In questo modo le loro difese immunitarie saranno rinforzate in modo ottimale, favorendo di conseguenza la produzione di uova e soprattutto il mantenimento delle energie necessarie alla cova.

Le Olive Egger sono dotate di ciuffi auricolari e barba, come le Araucana. La loro coda potrebbe essere come le Marans, segno di maggior fertilità, oppure potrebbero non averla, come le Araucana appunto. Le galline prive di coda sono definite con la sigla "RP", dall'inglese "rumpless", cioè "senza posteriore". Hanno una capacità di fertilizzazione ridotta e la percentuale di schiusa dei pulcini è inferiore alla media.

Le Olive Egger non sono da confondersi con le più comuni Easter Eggers, dalle quali si distinguono come razza specifica. Le Easter Eggers sono tutte quelle razze che generalmente depongono uova di colorazione diversa dal comune uovo avorio, come le Araucana stesse, o le Legbar e le Ameriflower.

Il nome "Easter", che le raggruppa e le contraddistingue, significa in inglese "Pasqua": sono chiamate così proprio perché le uova colorate che producono ricordano quelle pasquali che solitamente si dipingono in famiglia.

Vai all'articolo precedente:Gallina spagnola faccia bianca: caratteristiche e allevamento
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su