Italiano
Lista Desideri
  
Menu

Cosa mangiano i tacchini: cibo naturale e mangimi pronti

Cosa mangiano i tacchini: cibo naturale e mangimi pronti

Animali socievoli e in grado di instaurare un rapporto di grande affiatamento coi loro allevatori, i tacchini hanno una innata attitudine al pascolo, possono vivere allo stato brado ma possono anche essere allevati in fattorie e nutriti con i mangimi. Vediamo nel dettaglio cosa mangiano i tacchini e di cosa hanno bisogno nelle varie fasi della crescita.

Cosa mangia un tacchino

I tacchini selvatici sono animali onnivori e, se vivono nel loro habitat naturale, mangiano cibo naturale come semi, vermi, insetti, chicchi e anche verdura e frutta, quando sono presenti nel luogo in cui vivono. Avere questi animali in campagna è un grande vantaggio: il tacchino mangia i serpenti e quindi non solo li tiene lontani, ma li elimina del tutto.

Ma c’è di più: il tacchino mangia i topi e anche questo permette di liberarsi dai fastidiosi roditori che spesso distruggono le coltivazioni. In questo contesto, quindi, i tacchini crescono cibandosi a volontà ed ingerendo una gran quantità di calorie, visto che mangiano davvero di tutto.

In molti casi, crescono talmente tanto che possono raggiungere anche l’altezza di un metro. I tacchini allevati negli allevamenti vengono invece nutriti con i mangimi pronti, che però devono rispettare le quantità di nutrimento e calorie che in genere assumono quando sono in natura, in modo da mantenere gli animali in salute e ottenere carni saporite.

Il cibo per tacchini di allevamento deve quindi essere di ottima qualità, ricco di nutrienti e ben bilanciato, per far raggiungere agli animali una perfetta forma fisica e un peso adeguato.

Quando i tacchini diventano più grandi, i mangimi devono avere meno proteine e più calorie perché gli animali hanno bisogno di un maggiore apporto energetico. Quando diventano adulti, aumentano anche le calorie e in quest’ultima fase si passa all’ingrasso, per ottenere carni migliori, tenere e pregiate.

Cosa mangiano i tacchini appena nati

Molto spesso si ha il timore di non essere in grado di allevare i tacchini perché si sa poco sulla loro alimentazione, soprattutto quando sono appena nati. In effetti, occorre molta cura, soprattutto nel primo mese dopo la schiusa, quando i polli sono più soggetti a contrarre malattie infettive.

Tuttavia, si tratta solo di un breve periodo, perché crescendo i tacchini hanno poche pretese nella cura e anche riguardo l'alimentazione.

Quando la riproduzione va a buon fine e nascono i pulcini di tacchino, bisogna somministrare alimenti proteici per facilitare lo svezzamento, come per esempio la soia. Per quanto riguarda il resto, l’alimentazione potrà basarsi su mangime per pulcini di tacchino ricco di proteine.

Quali sono i migliori mangimi per tacchini

Come detto prima, per ottenere una carne di alta qualità, bisogna scegliere mangimi per tacchini di qualità elevata e adeguati alla fase di crescita. Ecco i mangimi pronti migliori.

Mangime per tacchini primo periodo

Il mangime per tacchini di primo periodo deve avere un elevato valore proteico, poiché i nutrienti sono fondamentali per formare una struttura corporea solida e resistente, in grado di supportare l'aumento repentino della massa muscolare, che sarà poi la carne. Possono essere considerate valide le seguenti percentuali di proteine:

  • Il 28/30% tra gli 0 e i 2 mesi di vita
  • Il 28/30% di proteine tra i 2 i 4 mesi di vita, composto però dal 75% di mangime e 25% di granaglie

Il mangime proteico per tacchini intorno ai 3/4 mesi di vita viene interrotto per passare ad un cibo per tacchini più calorico e ancora più bilanciato nei macronutrienti. Uno dei migliori mangimi secondo periodo è quello della Linea Natura Amica By Progeo, ideale per l'alimentazione degli animali dal 36° giorno di vita fino alla data di macellazione.

Mangime per tacchini secondo periodo

Il mangime per tacchini secondo periodo deve soddisfare le esigenze di crescita degli animali. In un momento in cui il fabbisogno proteico si riduce e aumenta quello energetico, questo mangime deve avere una formula appetibile in grado di stimolare l’animale e di spingerlo ad alimentarsi con frequenza. Gli ingredienti contenuti in questo tipo di mangime, tipo in quello secondo Periodo della Linea Natura Amica By Progeo, favoriscono la crescita robusta ed armonica degli animali ed in particolare dell’apparato muscolo-scheletrico, ma anche degli altri organi.

Mangime medicato per tacchini

Il mangime medicato per tacchini è un prodotto fondamentale per mantenerli in buona salute. Più che un farmaco, oggi viene considerato un additivo ed è assolutamente sicuro per gli animali, in quanto è perfettamente dosato. Infatti, è sufficiente aggiungerlo al cibo rispettando le dosi consigliate. Questo mangime previene e cura la coccidiosi, un’infezione pericolosa dovuta a parassiti che, nonostante le rigide misure igieniche, infestano gli allevamenti. Le sostanze contenute nel mangime eliminano i parassiti dall'apparato digerente dei tacchini e impediscono loro di propagarsi.

Scegliere il miglior mangime per tacchini quindi non è difficile, basta tenere presenti tutte le informazioni e optare per quello più adatto a questi simpatici animali.

Vai all'articolo precedente:Come usare un'incubatrice per uova: tutto quello che devi sapere
Vai all'articolo successivo:Animali da cortile: quali sono e come allevarli
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image