Italiano
  
Lista Desideri
Menu

Mangime per Coniglio

2 Prodotti
Ordina per:
Per Pagina

Mangime per coniglio: guida all'acquisto

Come per tutti gli animali, anche per i conigli un'alimentazione equilibrata e sana è il segreto per la loro salute e longevità. Sull'argomento ci sono molti dubbi, prevalentemente scaturiti dalla finalità dell'allevamento: per fini alimentari? per scopi domestici e di compagnia? In questa guida all'acquisto parleremo dei mangimi per conigli migliori e di quale mangime per coniglio l'animale dovrebbe consumare per rimanere in perfetta salute.

Il coniglio non è semplicemente un animale vegetariano: è un animale erbivoro. Questo significa che non si può alimentare esclusivamente di frutta, semi e verdura, ma deve consumare ottime quantità di erbe: fieno, erba, alimenti a foglia. Questo tipo di alimenti non solo mantiene ottimale il suo peso, evitando obesità e patologie correlate, ma previene la comparsa delle patologie più frequenti di questi animali: problemi ai denti e all'apparato digerente.

Nulla toglie, però, che consumare una parte di mangime per conigli o di altri alimenti integri in modo bilanciato l'alimentazione dell'animale.

Mangime per conigli: differenza tra animali da allevamento e domestici

Il motivo per cui agli allevatori viene consigliato cibo per conigli da allevamento specifico è che a tre mesi i conigli vengono macellati. In questo breve lasso di tempo devono accumulare peso per ottimizzare la produzione di carne. Di contro però, tre mesi di vita sono troppo pochi per notare l'insorgenza di alcune delle patologie più frequenti di questi animali.

Ovviamente il mangime per conigli già pronto è estremamente pratico per gli allevatori: è facilissimo da dosare e somministrare, completo e bilanciato per lo scopo per cui l'animale viene cresciuto.

Diversa è la situazione se parliamo di conigli domestici. A casa il coniglio deve consumare prevalentemente cibi fibrosi e a foglia, come insalata, carote, sedano, erba e fieno. Il motivo per cui ha bisogno di alimenti difficili da masticare, come l'erba e le foglie, è legato alla continua crescita dei denti. I cristalli di silice contenuti in queste fibre aiutano a limare i denti, che in questi animali continuano a crescere per tutta la vita. Se crescono eccessivamente e nulla fa a questo processo da contrappeso, l'animale può sviluppare ascessi e malocclusioni della dentatura, patologie difficilissime da risolvere se non chirurgicamente. Di solito la loro insorgenza si nota a circa tre anni di vita dell'animale: ecco perché per i conigli da allevamento queste premure non sono indispensabili, e molti padroni pensano erroneamente che non ci sia correlazione tra l'alimentazione e i problemi di salute sviluppati più tardi dal coniglio domestico.

Una piccola parte della sua alimentazione può essere costituita da frutta (rigorosamente senza semi e non fredda), da semi oleosi come il girasole, da pellet (pratico ma molto calorico, da usare solo come snack saltuariamente e da evitare se l'animale prende peso troppo facilmente) e da cibo per coniglio già pronto.

Mangime medicato per conigli

Diverso è il caso del mangime medicato per conigli. Si tratta di preparazione farmaceutiche specifiche, arricchite da medicine da usare nel caso in cui il coniglio non sia in salute. Vanno somministrati all'animale solamente in caso di bisogno e dietro suggerimento o prescrizione del veterinario: il fai da te in questo caso potrebbe rivelarsi davvero pericoloso. Fanno parte, in una certa misura, dei mangimi medicati anche i mangimi arricchiti con vitamine. Se il coniglio è ben alimentato non sono indispensabili, perché l'animale assume tutti i nutrienti di cui ha bisogno dalle verdure e dal fieno. Se invece l'animale ha problemi alimentari o di salute specifici, un'integrazione di vitamine può essere davvero utile, ovviamente rispettando sempre dosaggi e prescrizioni mediche.

Cibo per conigli: quale e quanto

Per capire come studiare il piano alimentare dell'animale dividiamo i conigli in esemplari da allevamento per macellazione da allevamento domestico.

Gli allevatori sono fortemente avvantaggiati dal mangime per conigli già pronto. Quello da scegliere è il pellet: cilindretti pressati di fieno, vegetali ed erba. E' bene scegliere un mangime biologico per conigli, che evita l'assunzione accidentale di pesticidi ed altre sostanze chimiche. Basta seguire le istruzioni sulla confezione per sapere quanto somministrarne per ogni esemplare al giorno. Ovviamente, l'alimentazione dei conigli per allevamento deve comprendere anche acqua: sempre fresca, pulita e possibilmente erogata da un abbeveratoio anziché posta in una ciotola.

Il coniglio domestico, invece, deve mangiare non meno del 70% totale in vegetali ed erbe: il fieno va lasciato sempre a disposizione e giornalmente si somministreranno finocchi, sedano, radicchio e erba meedica (fjno ad un anno di età) o erbe miste (dopo l'anno di età). Saltuariamente si può somministrare frutta fresca, senza semi, a temperatura ambiente e ben lavata. Il tasso di zuccheri della frutta può incentivare l'obesità: riducine la quantità o evitala in toto se l'animale prende troppo peso. Il pellet, meglio se ad almeno il 20% di fibra, può essere usato come snack-premio di tanto in tanto.

Vendita online mangime per coniglio

Nel nostro shop online puoi trovare una vasta scelta di mangime per conigli a marchio Progeo, composto da nutrienti di altissima qualità. Inoltre, puoi trovare cibo per conigli in offerta, con sconti per l'acquisto di grandi quantità, indispensabili per un allevamento professionale.

LoginAccount
Torna su
Cookie Image