Tacchino Rosso di Borbone: tutto quello che c'è da sapere

27 Dicembre 2022
Tacchino Rosso di Borbone: tutto quello che c'è da sapere

Il tacchino rosso di Borbone è conosciuto anche con il nome di Bourbon Butternut o Kentucky Red. È una varietà di tacchino originaria degli Stati Uniti, nota per la sua carne tenera e saporita. 

La sua storia risale al XVIII secolo, quando i coloni del Kentucky iniziarono ad allevarli per soddisfare la crescente domanda di carne di tacchino nella regione.

Con il tempo, sono diventati un orgoglio della produzione locale e dal 1968 è stato ufficialmente riconosciuto come patrimonio culinario del Kentucky. Ai giorni nostri è diventato un simbolo della cucina locale. 

La sua carne è considerata particolarmente adatta per essere consumata durante le festività, come ad esempio il Ringraziamento, dove viene spesso servita come alternativa al tacchino tradizionale. Le sue dimensioni davvero generose lo rendono infatti una scelta adeguata per le famiglie numerose. 

Caratteristiche del tacchino rosso Bourbon 

Venne riconosciuto come varietà nel 1909 dalla American Poultry Association, dopo un lungo periodo in cui venne lentamente selezionato a partire dalla razza Buff. 
I Buff vennero portati nel Kentucky dagli stati dell’Atlantico centrale e allevati alla ricerca di creare la carne migliore. 
 
Fra le caratteristiche ufficiali della sua varietà ci sono: 

  •  il piumaggio con colori che spaziano dal marroncino al rosso scuro, con delle piume lunghe e bianche sulle ali e sulla coda; 
  •  strisce sottili sulla coda che incrociano le piume principali verso la fine; 
  •  il becco dovrebbe essere color corno chiaro sulla punta e scuro alla base; 
  •  petto di grandi dimensioni con piume di color mogano; 
  •  bargiglio della gola rosso, che a volte varia verso il bianco azzurrastro, e la barbetta nera. 

Come se non bastasse, questi tacchini sono molto più grandi delle varietà tradizionali, rendendoli ancora più impressionanti.

Il peso di questi esemplari è davvero imponente. I maschi possono arrivare a pesare anche più di 15 chili e le femmine possono tranquillamente arrivare a 8 chili. 

Il tacchino rosso di Bourbon è anche conosciuto per la sua bellezza. La sua pelle è di un rosso intenso e brillante, e gli conferisce un aspetto molto elegante e distintivo. 

Allevamento del tacchino rosso di Borbone 

Uno dei segreti del successo del tacchino rosso di Bourbon è la sua dieta a base di mais e orzo, che gli conferisce il gusto unico che lo ha reso famoso. 

Questa dieta però, dovrà variare in base alle fasi della sua crescita. Durante il periodo della crescita dovrebbero ricevere una dieta ricca di proteine per supportare lo sviluppo muscolare. Una volta raggiunta la maturità, la loro dieta potrà essere leggermente ridotta in proteine e aumentata in carboidrati, per l’appunto mais e orzo. È necessario inoltre che possano avere accesso a una varietà di erbe, verdure e altri alimenti vegetali per garantire che ricevano tutti i nutrienti di cui hanno bisogno. 

Anche il suo allevamento in modo naturale è motivo di orgoglio per i produttori locali. 
Vietato l'uso di ormoni o antibiotici e questo lo rende una scelta ottimale per chi è attento alla propria alimentazione. 

Per l’allevamento è necessario poter disporre di ampie aree all'aperto, dove i tacchini possano muoversi liberamente e svolgere attività naturali. 

È importante fornire loro abbondanti quantità di acqua fresca e pulita cambiandola almeno una volta al giorno 

Il tacchino rosso di Borbone in cucina 

Non è solo per la festa del ringraziamento! 
La preparazione più classica rimane quella della cottura in forno nella sua forma ancora intera. Questa ricetta classica permette di mantenere la carne succosa e di poter farcire l’interno con spezie ed erbe aromatiche. 

Ma non è l’unica preparazione. La carne del tacchino rosso di Bourbon è molto apprezzata dagli chef professionisti, che la utilizzano per preparare piatti distintivi dal tacchino tradizionale. 

Si presta bene ad essere utilizzata in molti modi, come insalate elaborate, zuppe o anche ripieni. Uno dei metodi tradizionali per insaporirla è quello di marinarla con spezie ed erbe aromatiche prima della cottura. 
 

Vai all'articolo precedente:Fagiano Venerato: caratteristiche e allevamento
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.

Iscriviti alla Newsletter ed ottieni il 5% di Sconto!

Subito per te un Coupon da utilizzare sul Tuo Acquisto!

Iscriviti subito×
Torna su