Italiano
Lista Desideri
  
Menu

Pappagallo Ecletto: carattere, alimentazione, voliera

Pappagallo Ecletto: carattere, alimentazione, voliera

Allevare in casa i pappagalli è un’attività che richiede grande impegno ma può dare enormi soddisfazioni: socievoli e divertenti, questi animali hanno bisogno di cure continue ma entrano facilmente in sintonia con il padrone e con i bambini.

Uccelli che richiedono grande responsabilità sono i pappagalli Ecletto (detto anche pappagallo eclettico o pappagallo eclectus), coloratissimi e originari delle Isole Molucche, delle Isole Salomone, della Nuova Guinea e dell’Australia.

Vediamo insieme quali sono i tratti distintivi di questo pappagallo, soffermandoci in particolare sul suo carattere, sull’alimentazione e sulle abitudini di vita quotidiana.

Pappagallo Ecletto: carattere ed aspetto

In Eclectus roratus è presente un visibilissimo dismorfismo sessuale: gli esemplari maschi e quelli femmine si distinguono ad occhio nudo con facilità. I maschi sono più piccoli (30/33 centimetri) e di colore verde quasi del tutto uniforme, tranne per le punte delle ali e della coda. Hanno il becco giallo o arancio.

Il pappagallo ecletto femmina è mediamente più grande (oltre i 35 centimetri e fino a 600 grammi di peso), rosso scarlatto sulla testa, blu su torace e ventre e di nuovo sfumature rosse, arancioni o gialle sulla punta della coda. Hanno il becco di colore nero o marrone molto scuro.

I pappagalli ecletti sono di norma poco rumorosi ed emettono suoni soffici e vellutati durante il gioco e le interazioni sociali. Come succede per gli esseri umani, però, esistono singoli esemplari più espansivi e chiacchieroni. Sono pappagalli di buon carattere: apprezzano il gioco tranquillo, rispondono ai comandi quando addestrati, raramente beccano o artigliano. Sono socievoli e gentili anche con i bambini. Di solito, gli esemplari più docili sono i maschi.

Bisognerà prestare molta attenzione nella fase di formazione delle coppie. Non capita di rado che la femmina diventi moderatamente aggressiva con il maschio prima di creare con lui un legame. Sono rari gli incidenti gravi o mortali, ma è importante rispettare alcune regole:

  1. I due animali devono essere di taglia ed età simile (da un lato, se la femmina dovesse diventare troppo espansiva, il maschio non rischierebbe di venire ferito; dall’altro, essendo cresciuti insieme, sarà più facile che si affezionino l'uno all’altro e che non diventino scontrosi)
  2. Verificare la presenza di difficoltà comportamentali
  3. Evitare di allevare due femmine insieme: potrebbero entrare in competizione ed avere atteggiamenti aggressivi

L’animale è longevo: in cattività gli esemplari vivono fin oltre i 40 anni. Per questo, prima di acquistare uno di questi splendidi pappagalli è necessario ponderare bene la propria decisione: accoglierlo in casa significa occuparsene per decenni, esattamente come si farebbe con un altro membro della famiglia.

Questi animali sono ottimi genitori, autonomi e premurosi: possono covare nell'apposito nido fino a quattro deposizioni all’anno, ognuna di due uova. Se intendi tenere con te tutti i piccoli, devi necessariamente valutare il fatto che la tua famiglia sarà impegnata con loro per almeno due generazioni.

La principale caratteristica che attrae un enorme pubblico di allevatori appassionati è però l’ abilità di parola: il pappagallo ecletto parla e anzi può essere addestrato a questo proposito.

Il costo per questo animale varia dai 300 ai 500 euro, a seconda della sottospecie.

Pappagallo Ecletto: alimentazione e cibi preferiti

Questi animali presentano una caratteristica davvero strana per la famiglia degli Psittaciformes: hanno un intestino insolitamente lungo. Questo fa pensare che, fin dalle origini evolutive, l’animale sia abituato a nutrirsi di fibre più che di semi o bacche.

Ecco alcuni dei cibi con cui è possibile conquistare la sua gratitudine:

  • Mele, pere, arance, melograni, papaya, frutti di bosco e banane: devono costituire almeno il 30% dei pasti
  • Carote, sedano, piselli, fagioli (sia cotti che germogliati), mais fresco, zucca e verdure a foglia verde
  • Miscele di semi, come il miglio o il girasole

Il pappagallo si è comportato bene durante il gioco, è stato tranquillo con i bambini e ha risposto positivamente ai tuoi comandi? Gli Ecletto sono golosi di formaggio: prova a offrirgli un cubetto di grana come ricompensa!

Una voliera grande e ben attrezzata

L’Ecletto è un pappagallo piuttosto grande. Per questo, avrà bisogno di una voliera di ampie dimensioni, di almeno 3,5 metri per 1,5. Dovrai dotarla di rami freschi ma stabili o posatoi per riposare (il pappagallo dorme almeno 10 ore al giorno) e foglie dietro cui nascondersi, oltre a giocattoli senza parti che possano essere ingerite e ogni altro attrezzo che possa rendere la sua giornata più interessante.

Il miglior fondo per la voliera è la carta di giornale, da cambiare quotidianamente.

Nonostante sia un uccello tropicale, abituato ai climi caldi e umidi, fornirgli in estate una vaschetta d’acqua tiepida lo divertirà e lo aiuterà a rinfrescarsi con un breve bagno. Attenzione a non esporre la voliera agli spifferi: questi uccelli soffrono il freddo e il forte vento!

Fai fare loro una passeggiata in un ambiente tranquillo ogni giorno, per sgranchirsi e giocare con la famiglia. Attento solo a rumori forti e movimenti bruschi: i pappagalli amano tranquillità e routine e possono spaventarsi se inseriti in un ambiente troppo caotico.

Vai all'articolo precedente:Colino della Virginia: allevamento e riproduzione
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image