Italiano
Lista Desideri
  
Menu

Organizzare il pascolo per gli allevamenti avicoli: consigli per volatili da cortile

Organizzare il pascolo per gli allevamenti avicoli: consigli per volatili da cortile

Un allevamento estensivo per i volatili da cortile fatto a regola d’arte ha bisogno di uno spazio verde adeguato dove polli, anatre, oche e simili possano scorrazzare liberamente. Se siete convinti che ottenere un habitat coi fiocchi sia un impresa impossibile, sappiate che non è così. Nelle prossime righe vi daremo qualche consiglio su come organizzare al meglio lo spazio adibito al pascolo degli avicoliI suggerimenti che forniremo saranno validi per qualsiasi tipo di allevamento abbiate o che vogliate intraprendere, si tratti di galline ovaiole, di polli da carne, di faraone, tacchini, oche oppure di anatre.

Perché è importante organizzare al meglio il pascolo?

La diversificazione delle piante che andranno inserite all’interno del pascolo è fondamentale per almeno tre ragioni:

1. Possono fornire ai vostri animali alimenti e nutrienti in più rispetto a quelli che normalmente vengono somministrati loro nel pollaio (ricovero notturno o parchetto esterno).

2. Fungono da zone d’ombra sotto cui galli, galline e company possono trovare riparo dal sole e dal calore.

3. Se opportunamente disposte, possono proteggere anche dalle eccessive correnti d’aria.

Come preparare il terreno per il pascolo?

Il terreno che ospiterà il pascolo dovrà essere asciutto, soffice e ricco di invertebrati (ottima fonte di nutrimento per i polli). Bisognerà poi fare in modo che non diventi polveroso o che si formino zone umide e fangose (che potrebbero favorire malattie o infestazioni parassitarie).

Se la vostra situazione di partenza non è delle migliori, ecco qualche suggerimento. Per preparare il terreno ad una crescita rigogliosa delle piante, si può partire in autunno seminando un miscuglio di semi comprendenti graminacee, leguminose e altre sementi come quelle per prati, ravizzone o rafano. Fatto ciò, in primavera il terreno andrà fresato (frantumato e rigirato), in modo tale che le piante precedentemente coltivate vadano ad ammorbidire il terreno favorendo maggiormente la nascita di nuova vegetazione.

Un'altra idea potrebbe essere quella di “concimare” il terreno distribuendo erba fresca falciata da altri prati. Così facendo i semi attecchiranno meglio e saranno anche protetti dalle zampe dei pennuti.

Quali piante andranno inserite nel pascolo per diversificare l’ambiente?

La vegetazione ottimale dovrà comprendere piante ad alto fusto, arbusti ed erba, possibilmente in grado di resistere al calpestio degli animali. Per le piante arboree (ad alto fusto) possiamo suggerire ad esempio olmo campestre, pioppo bianco, tiglio, frassino. A questi andranno alternate piante arbustive come la rosa canina, il prugnolo o l’olivello spinoso.

Ottima scelta sarà quella di mettere a disposizione anche delle piante da frutto, grazie alle quali gli avicoli potranno diversificare la loro dieta. Tuttavia sarà meglio evitare quelle che richiedono l’uso di pesticidi (melo, pesco, ciliegio) e prediligere piante che non necessitano di trattamenti antiparassitari come melograno, kaki, nespolo o nocciolo.

Come disporre le piante all'interno del pascolo?

Se posizionata a dovere, la vegetazione del pascolo offre riparo al tuo allevamento sia dal caldo che dal vento. Ad esempio, si può realizzare una siepe campestre in prossimità del recinto esterno, alternando una pianta a fusto alto con un arbusto. Così facendo si garantirà una barriera che proteggerà gli animali dal vento.

Un po’ tutti gli animali poi prediligono ambienti diversificati, quindi una buona soluzione può essere quella di realizzare delle piccole macchie o fasce boscate isolate, alternando sempre piante arboree e arbustive. Si creeranno così delle comode zone di riparo dal caldo e dal sole, dove i volatili da cortile potranno trovare tregua dall’afa estiva.

Quali soluzioni adottare per il pollaio?

Ora che il pascolo è finalmente pronto, non dobbiamo comunque dimenticare di fornire ai nostri compagni pennuti degli adeguati ripari per la notte. Il pollaio adatto andrà scelto in base allo spazio disponibile, al numero di capi e alle condizioni ambientali e climatiche.

Quindi, fai un salto nella sezione NEGOZIO de Il Verde Mondo!

Vai all'articolo precedente:Le malattie più comuni dei polli. Problemi di salute di galli e galline
Vai all'articolo successivo:Come proteggere i nostri polli dai predatori: consigli per il pollaio o il recinto esterno
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image