Criceto dorato: carattere e alimentazione

28 Marzo 2022
Criceto dorato: carattere e alimentazione

Il criceto dorato è un piccolo roditore, che non supera i 20 centimetri di lunghezza e i 130 grammi di peso. Le femmine sono leggermente più grandi dei maschi ed esistono anche tipologie di criceto dorato a pelo lungo.

Può vivere tranquillamente nella sua gabbietta, benché non sia di dimensioni eccessivamente ridotte.

La gabbia per criceto dorato ideale, deve rispettare una lunghezza minima di 60 cm, per 50 cm di larghezza e 50 di profondità.

Lo spazio di movimento all'interno della sua gabbia è fondamentale per la sua salute, l'attività fisica e il gioco sono un beneficio contro lo stress a favore della sua serenità.

Un criceto dorato quanto vive in media? Dai 2 ai 5 anni ed ha un costo di acquisto che non supera 20 euro. 

Criceto dorato carattere: docile e affettuoso

Il criceto dorato è un animale domestico molto socievole ed intelligente, che ama le coccole. Se ben addestrato, si rivela un simpatico animale da compagnia, anche per i bambini

Quando si addotta un criceto dorato, gli si deve dare il tempo per abituarsi al suo nuovo ambiente, agli spazi della sua gabbietta e ai ritmi della famiglia. Interagire da subito con lui non sarà sempre possibile, bisogna abituarlo pian piano alla presenza delle persone e agli odori di ognuno, così che possa riconoscere i componenti della sua famiglia.

Essendo animali dalla vista ridotta, hanno per difesa un olfatto molto sviluppato, che utilizzeranno per entrare in contatto con voi e accrescere un rapporto di fiducia.

Alimentazione criceto dorato: ricca di fibre e povera di grassi

Il criceto dorato necessita di un'alimentazione equilibrata in semi, verdura, cereali e frutta secca. Nel mercato esistono dei cibi pronti per i suoi pasti quotidiani, ricchi di carboidrati e fibre e poveri di grassi. 

Cosa mangia il criceto dorato

L'alimentazione del criceto dorato è a base di cereali e semi, quali:

  • avena, mais, riso, ceci, grano, orzo e lenticchie.

Si può integrare con della verdura fresca due volte al giorno e con della frutta secca una volta a settimana.

La frutta secca, rigorosamente al naturale, apporta le proteine di cui ha bisogno l'animale, purché non sia una razione giornaliera ma bensì un dosaggio non regolare. Si compone di:

  • nocciole, noci, castagne e mandorle.

La verdura fresca dev'essere priva di qualsiasi condimento (sale aggiuntivo e spezie) o risulterebbe non digeribile, portando spiacevoli conseguenze per la sua salute.

Il criceto dorato apprezza:

  • carote, germogli, zucchine, patate, insalata croccante;
  • mele, pere, fragole, pesche e kiwi.

L'acqua fresca e pulita non può mancare mai.

È consigliato cambiarla una volta al giorno, potete somministrarla dai comodi biberon agganciati alla gabbietta (soluzione più igienica) oppure in una vaschetta posta sul fondo (quando l'animale non è ancora addomesticato e poco abituato all'uso del biberon).

Cioccolata, caffè e ovviamente alcolici, sono dannosi per il criceto, se non mortali.

Criceto dorato malattie

Le più comuni malattie del criceto dorato sono legate alla cattiva igiene della sua gabbia e alle correnti d'aria. Posizionate la sua gabbietta in un luogo ventilato e ombreggiato, non esposta alla luce diretta del sole, ad una temperatura costante compresa tra i 18 e i 26 gradi.

Altri sintomi di malattie che il criceto può manifestare e che quindi richiedono il pronto intervento da parte di un veterinario, sono:

  • perdita dell'appetito e del pelo;
  • starnuti, secrezioni nasali e oculari;
  • diarrea.

Cosa fare quando il tuo criceto dorato morde

Il criceto dorato tende a mostrarsi aggressivo quando si sente in pericolo o è colto di sorpresa, oppure quando sta male ed è particolarmente nervoso. Se gli presentiamo la mano dall'alto o da dietro, fuori dalla portata della sua capacità visiva, potrebbe mordere percependoci come una minaccia, nonostante sia abituato al nostro odore.

Può succedere che il criceto dorato morda quando non è addomesticato e quindi appena adottato. Al contrario, se nelle nostre mani sente odore di cibo, potrebbe mordere scambiandoci come qualcosa di buono da mangiare! 

Se dovesse succedere, è importante mantenere la calma e un tono di voce dolce, per non spaventarlo ulteriormente. Se si trova fuori dalla gabbia, riponetelo piano piano al suo interno, così che possa ritrovarsi nel suo ambiente abituale e tranquillizzarsi.

È importante educare anche i bambini a mantenere un atteggiamento delicato e affettuoso con l'animale, avvisandoli che potrebbero difendersi se l'approccio è troppo vivace o fuori controllo.

Le lacerazioni provocate dal morso di un criceto dorato non comportano un grave danno, anche se la sua dentatura è piuttosto affilata. Il rischio di infezione è molto basso, sarà sufficiente lavare bene la ferita con acqua e sapone e disinfettarla più volte fino alla guarigione completa.

Come addestrare un criceto dorato a non mordere

La miglior soluzione per addomesticare un criceto dorato a non mordere è abituarlo all'odore e alla presenza della sua famiglia. Passate del tempo con lui, preferibilmente la sera, anche solo restando vicino alla sua gabbia e parlandogli dolcemente. 

Vai all'articolo successivo:Il criceto morde la gabbia e vuole scappare: cosa fare
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.

Iscriviti alla Newsletter ed ottieni il 10% di Sconto!

Subito per te un Coupon da utilizzare sul Tuo Acquisto!

Iscriviti subito×
Torna su