Italiano
Lista Desideri
  
Menu

Cosa dare da mangiare ai conigli e in che quantità

Cosa dare da mangiare ai conigli e in che quantità

I conigli sono animaletti di grande compagnia, ma che richiedono molte cure per vivere sani. Tra le cause di vari problemi di salute (e a volte comportamentali) che possono colpire un coniglietto, c’è la somministrazione di alimenti per conigli tossici, poco idonei o in quantità sbagliata. Vediamo come deve essere la corretta alimentazione del coniglio!

Alimentazione conigli in natura

Iniziamo col dire che l’alimentazione dei conigli è composta da vegetali. In quanto erbivoro, si nutre principalmente di erba, germogli, foglie e fieno (o altri vegetali). La sua dieta prevede quindi pochi carboidrati, ma tante, tante fibre.

Le fibre sono importantissime per un coniglio: contribuiscono allo sviluppo di una adeguata flora batterica, favoriscono digestione e mobilità intestinale, prevengono infezioni e patologie tipiche dell’apparato gastro-intestinale tra cui anche l’obesità.

Sempre le fibre poi favoriscono anche la masticazione. Sapendo che i denti del coniglio crescono continuamente (10-12 cm all’anno), masticare con molta frequenza delle fibre aiuterà gli stessi a consumarsi adeguatamente.

 

A tal proposito, leggi dal Blog “Conoscere il coniglio, anatomia e fisiologia”.

 

Coniglio domestico alimentazione

Una volta compresa quella che dovrebbe essere l’alimentazione in natura, è facile stabilire cosa dare da mangiare ai conigli! Fondamentale per la dieta è il fieno, che dovrà essere sempre disponibile e preferito rispetto tutti gli altri alimenti consigliati.

Immancabili saranno anche le verdure. Particolarmente indicati finocchio, sedano, carote (con tanto di foglie), radicchio e altri tipi di insalata. La verdura, per essere somministrata, deve essere lavata, asciugata e servita a temperatura ambiente.

Come integrazione all’alimentazione per conigli, si può somministrare anche del pellet che deve essere fatto solo con fieno, erbe e vegetali. Ma soprattutto non deve contenere farine di cereali o di origine animale. Il contenuto in fibra deve essere almeno del 20%. Deve essere razionato e ridotto o eliminato se ci sono problemi di obesità.

 

Coniglio domestico alimentazione: integrazione pellet.

 

Alimentazione coniglio-quanto deve mangiare?

Dopo aver visto cosa possono mangiare i conigli, è il caso di capire anche quanto debbano mangiare! Per prima cosa, bisogna sottolineare che il cibo non dovrebbe mai mancare. I conigli mangiano con elevata frequenza durante il giorno. Quindi, facciamo in modo che abbiano sempre qualcosa a disposizione.

Il fieno (essendo l’alimento principale nella loro dieta) dovrà essere sempre disponibile. Il pellet può essere fornito essenzialmente come premio e quindi non in modo continuativo. Una manciata alla mattina e una alla sera saranno più che sufficienti!

Il discorso si complica per quanto riguarda le verdure. Le scuole di pensiero sono diverse, ad ogni modo una regola generale (e generica) prevede che, durante il giorno, debbano essere somministrati dai 150 ai 200 grammi di verdura per ogni kg di peso del coniglio.

Al di là di quanto appena detto, ricordiamo sempre che a giocare un ruolo chiave nella dieta del coniglio è anche la quantità di moto giornaliero. La sua salute passa anche per una certa costanza nell’attività fisica. Se ne può dedurre l’importanza di non lasciare il coniglio costantemente chiuso in gabbia.

Cibi nocivi-conigli infelici!

Concludiamo elencando le cose da mangiare per coniglio che in realtà risultano dannose. Sono da evitare mais, melassa, bastoncini di semi, semi di girasole e pane secco.

Anche un consumo massivo di cibo per conigli confezionato non è molto consigliabile! La mancanza di informazioni corrette può portare il proprietario ad utilizzare per comodità del mangime confezionato piuttosto che preparare tutti i giorni l’insalata fresca o raccogliere erba non inquinata. Questo però, potrebbe provocare danni identificabili solo a lungo andare.

Come fare il cambio di alimentazione

Ora che sai cosa e quanto dare da mangiare al coniglio, puoi anche intervenire sulla sua vecchia dieta (qualora sbagliata). Importantissimo sarà che il cambio avvenga in modo graduale, per evitare blocchi intestinali e diarrea.

Prediligere sempre e comunque il fieno, anche rispetto le verdure consentite. Se vediamo che il coniglio trascura il fieno per mangiare pellet e verdure, è meglio ridurre le razioni di queste ultime, e spingere l’animaletto a cercare il primo.

 

Vuoi ricreare un’area protetta e attrezzata per allevare conigli? Scopri in questo video il Kit conigliera Bianconiglio!

Vai all'articolo precedente:Come fare ambientare un coniglio nano all'ambiente domestico
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image