Italiano
Lista Desideri
  
Menu

Come allevare canarini da canto

Come allevare canarini da canto

I canarini sono volatili da allevamento che spiccano per i colori vivaci e i cinguettii orecchiabili. Spesso questi passeriformi vengono scelti come animali domestici soprattutto sulla base del loro aspetto fisico, ma in alcuni casi vengono ricercati e selezionati principalmente per le loro doti canore. Stiamo parlando dei canarini da canto! Scopriamo di più su questo curioso, raro e complesso tipo di allevamento!

Cosa si intende per canarini da canto?

Nel tempo sono state selezionate dall'uomo specie di canarini capaci di produrre canti melodiosi. Rispetto alle varietà che si differenziano per le tonalità del colore (detti per l’appunto canarini da colore) o per forma e postura (detti canarini da forma o posizione), quelle da canto sono meno conosciute e possono non essere caratterizzate da colori vistosi. Hanno una corporatura robusta rispetto ai canarini tradizionali e sono capaci di deliziare le nostre orecchie con dolci melodie.

Quali sono le razze da canto?

Sono state selezionate tre razze che si differenziano per le melodie prodotte: Harzer roller, Malinois waterslager e Timbrado.

Canarini Harzer roller

L'Hazer roller ha un corpo affusolato ma più robusto rispetto ai canarini comuni. Ha la testa appiattita al vertice e gli occhi piccoli e neri. Il becco, di colore carmicino, è ben proporzionato rispetto al corpo, le ali si chiudono alla base della coda e il piumaggio è molto aderente. Anche le zampe sono proporzionate e sono di colore carmicino-bruno.

Sono state registrate otto melodie, che richiamano allo stesso tempo gaiezza e stati malinconici. Non sono canti esuberanti ma costringono l'ascoltatore a prestare attenzione per percepire le variazioni di toni.

Canarino Malinois waterslager

Il Malinois waterslager, come l'Hazer, ha un corpo robusto e una testa piccola, ha un portamento leggermente ricurvo e toni di colore che vanno dal giallo al verde-bruno.

Si conoscono complessivamente 13 melodie del Malinois. È capace di riprodurre canti semplici e altri complessi costituiti da suoni d'acqua e toni di fondo. Sembrerebbe che questa specie sia stata selezionata in Belgio incrociando canarini olandesi con le varietà tedesche.

Canarino Timbrado

Per ultimo, ma non meno importante, vi è il Timbrado, caratterizzato da dimensioni ridotte, tanto da essere simile al canarino selvatico. Nella maggioranza dei casi ha un piumaggio tendente al verde.

È capace di produrre 7 melodie, continue e discontinue, caratterizzate da toni forti. Infatti, anche i meno esperti possono riconoscere il canto del Timbrado. Questa specie deriva dall'incrocio tra il Canarino del Pais e il Canarino del Sassone. Recentemente si è diffuso anche in Italia.

Come si allevano i canarini da canto?

Insegnare questi canarini a cantare non è per niente un’impresa facile. Il “bel canto” è una cosa che l’uccello deve apprendere prima di eseguirla. È quindi di fondamentale importanza che vi siano tutta una serie di condizioni favorevoli perché ciò avvenga.

Intanto, vista la difficoltà di questo tipo di allevamento, ti conviene procedere in modo molto graduale (iniziando con 2 o 3 esemplari), affidandoti il più possibile a qualcuno di esperto. Se non altro ciò ti permetterà di riconoscere le melodie che caratterizzano le diverse razze, capendo di conseguenza quali sono gli esemplari più dotati.

A cantare è il maschio che, nella fase giovanile (dopo lo svezzamento), viene isolato dagli altri esemplari per evitare che il suo canto venga contaminato apprendendo suoni errati. L’animale selezionato poi deve essere affiancato da un "anziano esperto" (un buon canterino) che ha la funzione di precettore. La vicinanza del giovane al “maestro” dovrebbe facilitare l’apprendimento da parte del primo delle giuste melodie da riprodurre.

Conviene insegnare le giuste tecniche di canto a 2 o 3 esemplari alla volta, entro i 3 mesi di vita, e aumentando progressivamente le ore di buio della gabbia in cui sono inseriti. Nelle ore di luce è importante che vi sia un contatto visivo col maestro affinché l’apprendimento dia i suoi frutti. Inutile dire che se si vuol fare sul serio è importante monitorare costantemente i risultati e prendere quindi confidenza con le tempistiche.

 

Continua a leggere il nostro Blog per imparare come allevare il canarino e scegliere la sua gabbia ideale.

Vai all'articolo precedente:Come allevare un pappagallo Cacatua
Vai all'articolo successivo:Come allevare cardellini in voliera
Commenti:
1
    merante vincenzo
    14/02/2019 20:02
    interessato ai vostri prodotti
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image