Italiano
Lista Desideri
  
Menu

Anatra muta: cova, allevamento, caratteristiche

Anatra muta: cova, allevamento, caratteristiche

L'anatra muta, detta anche anatra muschiata (Cairina Moschata) è un uccello appartenente alla famiglia degli Anatidi, molto diffusa nel Sud America in particolar modo in Messico, Nicaragua, Guatemala e Costa Rica. Giunta in Europa nella varietà domestica, è rinomata particolarmente per la produzione delle carni.

Anatra muta caratteristiche

L’anatra muta ha un carattere piuttosto mite e pacato, estremamente docile e domestica nei confronti dell’uomo e per questo è molto diffusa in cattività. L'anatra muta domestica, detta anatra muta di Barberia, si differenzia da quella selvatica soprattutto a livello morfologico, anche se pure per quanto riguarda la corporatura, la selvatica è sicuramente meno pesante della domestica. La varietà domestica è la tipica anatra muta bianca dal becco rosso. I maschi, in particolare, sviluppano un piumaggio multicolore. Non è strano, infatti, trovare un'anatra muta che sia nera o grigia.

Rispetto alle altre anatre, quella muta possiede ghiandole dell’uropigio meno sviluppate, il che vuol dire che ha un piumaggio meno untuoso: questo è il motivo per cui è più facile che le piume assorbano umidità e diventino pesanti. A differenza delle comuni anatre domestiche, inoltre, non sente il bisogno dell'acqua e ha una spiccata indole per il volo. Inoltre possiede una carne molto pregiata, meno grassa rispetto all'anatra comune. La sua particolarità, come si intuisce dal nome, è quella di essere una specie afona. I lievi sibili dei maschi arrabbiati possono diventare acuti ed esplosivi, ma per il resto questa anatra non emette alcun tipo di suono.

Anatra muta come riconoscere maschio e femmina

Le differenze tra maschio e femmina saltano subito agli occhi: il dimorfismo sessuale, infatti, è piuttosto evidente, non solo nelle dimensioni dei due generi.

I maschi misurano in media 86 cm di lunghezza e pesano tra i 5 e i 6 kg, mentre l'anatra muta femmina è molto più piccola: misura in media 64 cm in lunghezza e pesa circa 3 kg. Sia maschio che femmina volano molto bene: per scelta volano molto vicino al suolo e planano sul terreno oppure sull’acqua. Il maschio, dato il peso maggiore, vola più in basso, facendo più di fatica rispetto alla femmina.

L'anatra muta maschio presenta, intorno all’occhio e sulle guance, delle caruncole molto evidenti con colori forti, che variano dal nero al rosso. Il risultato è un effetto maschera sopra il becco, il quale può essere nero, rosa oppure rosso cupo. Le zampe palmate possono essere di colore giallo arancione oppure nere, e sono dotate di unghie abbastanza taglienti. Il ciuffo, dritto e appuntito, è presente in entrambi i sessi, anche se è molto più pronunciato nei maschi adulti.

Allevamento anatra muta

Anatra muta alimentazione

La prima cosa a cui pensare nell'allevamento dell'anatra muta è la sua alimentazione. Si nutre di vegetali di ogni tipo, mostrando un certo interesse anche per le foglie d’albero. Non è però un anatide totalmente vegetariano: la sua dieta comprende, infatti, anche vermi, piccoli insetti e molluschi che trova negli stagni e nelle paludi.

Anatra muta voce

Nonostante il nome e il fatto che sia afona, l’anatra muta è una delle più chiassose. In particolare le femmine sono molto rumorose, mentre i maschi, pur producendo suoni più forti, fanno meno rumore. Producono una ricchissima gamma di suoni sia a bassa intensità sonora sia simili a dei sibili, come se stessero respirando con affanno. Lo stato d’animo di questo uccello lo si intuisce anche dalla coda, che agita visibilmente quando è spaventata o agitata.

Anatra muta cova

L'anatra muta depone quattro volte all'anno, per un totale di circa 100 uova all'anno. Le uova hanno un guscio giallo verdognolo e un peso medio di 70-90 grammi. Dopo aver deposto le uova, in un numero variabile da 8 a 16 per ogni nidiata, iniziare a covarle per diversi giorni. Quanti giorni cova l'anatra muta? Il periodo di cova è più lungo rispetto a quello delle anatre comuni, e si aggira attorno alle 5 settimane, ovvero 35 giorni. Alla nascita i pulcini di anatra muta sono molto vivaci e seguono subito la madre al pascolo e in acqua, imparando in fretta ad alimentarsi per conto proprio.

Anatra muta carni e uova

L’anatra muta o muschiata viene allevata anche per l’ottima carne che fornisce, e soprattutto per le tempistiche rapide in cui la produce. Gli anatroccoli, infatti, sono molto precoci: a due mesi i maschi raggiungono il peso di 2 kg e le femmine di 1 kg. Prima dei 3 mesi di vita, verso i 75-90 giorni, possono già essere destinati alla mensa. Non è raro che a quest’età arrivino a toccare un peso tra 2,5 ed i 3 kg.

Inoltre, alternando la raccolta quotidiana delle uova (che possiamo destinare all’incubazione artificiale o al consumo) a periodi di cova naturale, ogni anatra muta può produrre un totale annuale di un centinaio di uova. Si tratta di uova abbastanza grosse, ottime per tutti gli usi di cucina.

Vai all'articolo precedente:Come allevare la Volpoca: ricovero, gestione e alimentazione
Vai all'articolo successivo:Gru Coronata: come allevarla a casa
Commenti:
1
    Barbara
    28/05/2020 21:52
    Da una settimana ho un anatra muta che sta covando, tutti i giorni esce dal nido una volta al giorno x pochi minuti mangia beve e rientra nel nido, oggi l'ho trovata fuori dal nido più a lungo e bagnata, è normale o c'è il rischio che stia abbandonando il nido???
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image