Italiano
Lista Desideri
  
Menu

Scegliere il canarino come animale domestico: caratteristiche e consigli per allevarlo

Scegliere il canarino come animale domestico: caratteristiche e consigli per allevarlo

Il  canarino è senz’altro uno degli uccelli da compagnia più gettonati, non solo perché si abituano abbastanza facilmente a vivere con l’uomo, ma anche perché la prassi di allevare questi uccelli ha tradizioni secolari che ne hanno portato una larga diffusione anche in Italia. Ciò non toglie che amare e apprezzare i canarini significa conoscerli e sapere come prendersene cura a dovere. Sfrutteremo le prossime righe proprio per farvelo conoscere meglio.

Caratteristiche generali del canarino

Il Serinus canaria (questo è il suo nome scientifico) è un passeriforme che prende il nome da uno dei luoghi di origine, ovvero le isole Canarie. Allo stato selvatico comunque se ne trovano anche nelle Isole Azzorre e Madera.

In natura il canarino raggiunge circa i 16 cm, mentre quelli di allevamento possono anche superare i 20 cm. Si caratterizza per il piumaggio aderente e colorato (principalmente giallo/verde negli esemplari selvatici), per il becco a forma conica e per gli occhietti neri. Tra le peculiarità più importanti dei canarini c’è senza ombra di dubbio la propensione (soprattutto nei maschi) di emettere gradevoli cinguettii.

Il canarino: razze e selezioni

Secoli di tradizione nell’allevamento di questi uccelli hanno portato alla nascita e alla diffusione di svariate forme ibride. In generale, si possono distinguere 3 categorie:

Canarini da colore: la selezione di questi canarini è basata sulle diverse colorazioni ottenute nel tempo da vari e successivi incroci. L’incrocio con il cardinalino del Venezuela ha consentito l’introduzione della pigmentazione rossa;

Canarini da canto: la selezione è finalizzata ad individuare delle buone qualità canore. Questo tipo di allevamento però è poco diffuso in quanto impegnativo (è assai facile che il canarino assimili suoni che vanno a contaminare il canto tanto ricercato);

Canarini da forma e posizione: selezione incentrata sulla forma del corpo e sulla postura.

Come accogliere in casa un canarino

I canarini non amano la solitudine, ma nonostante ciò potrebbero mostrarsi in alcuni casi aggressivi anche tra di loro. Per evitare scontri e litigi potrebbe essere raccomandabile tenere separato ogni esemplare (o in gabbie diverse o nella stessa gabbia o voliera con appositi divisori). Questo discorso vale sia per esemplari dello stesso sesso che per maschio e femmina, poiché anche l’eventuale riproduzione richiede un avvicinamento graduale e monitorato.

Gabbia o voliera dovranno essere inserite in stanze ben areate, casomai vicino ad una finestra, e le dimensioni dell’alloggio scelto dovranno essere abbastanza grandi, soprattutto se lo spazio sarà condiviso tra 2 o più esemplari. Per garantirne l’igiene, il fondo della voliera dovrà essere estraibile per una facile pulizia. Non vanno poi dimenticati abbeveratoi, mangiatoie, e posatoi (anche in plastica) e perché no, anche una vaschetta d’acqua che useranno per lavarsi.

Scegliere il canarino come animale domestico. Canarino rosso

Come nutrirlo adeguatamente

La miscela di semi indicata per l’alimentazione del canarino dovrà contenere prevalentemente scagliola, ma anche niger, panico, avena, ravizzone (utile soprattutto per i maschi canterini) e altri semi. Non vanno dimenticate però anche frutta e verdura che dovranno coprire circa la metà dei pasti del canarino. Verdure appropriate sono ad esempio la lattuga, il radicchio, gli spinaci, i broccoli, cavoli, invidia, carote, fave, piselli, cetrioli e pomodori. La verdura andrà servita lavata e ben asciutta poiché l’acqua in eccesso potrebbe causare problemi intestinali.

È consigliabile poi dargli una o due volte alla settimana pezzetti di biscotti all’uovo o di tuorli d’uovo sodo che forniranno un apporto proteico ideale per la riproduzione.

Vai all'articolo precedente:Sai tutto sugli "Inseparabili"? Scopri le loro caratteristiche
Vai all'articolo successivo:Alcuni consigli per tenere in casa un uccello granatino
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image