Italiano
Lista Desideri
  
Menu

Pregi e difetti del Merlo Indiano

Pregi e difetti del Merlo Indiano

Già avevamo parlato del Merlo Indiano (o gracula religiosa), delle sue caratteristiche fisiche, della sua alimentazione e delle sue abitudini di vita. Questa volta invece ci soffermeremo su pregi e difetti di questo volatile in un ambiente domestico.

Se siete interessati ad accoglierne uno in casa, un consiglio fondamentale, prima di addentrarci nei dettagli, è di prendere bene in considerazione quelle che sono le vostre abitudini di vita e fra poco vi elencheremo i perché: vivere da soli o con altri, in appartamento o in una casa indipendente, essere spesso fuori casa o meno sono tutti fattori che talvolta possono trovarsi in contrasto con le naturali esigenze del merlo. Quindi sarà meglio che sappiate come comportarvi al fine di rendere la convivenza gradevole, soprattutto nel caso abbiate intenzione di addestrarlo.

Gestione degli spazi: le voliere e le stanze adatte ad ospitarle

Come già affermato, il merlo indiano ha bisogno di potersi muovere senza il rischio di farsi male e tutto ciò è dovuto alle condizioni generali nelle quali vivrebbe in stato di libertà. Di conseguenza la voliera dovrà essere spaziosa (possibilmente rettangolare e sviluppata in lunghezza). La voliera poi dovrà essere posizionata in una stanza sufficientemente grande, calda, luminosa e, cosa ancora più importante, nella stanza più frequentata della casa in modo tale da garantirgli compagnia.

L’aspetto sociale e l’interazione con gli esseri umani

Ma perché bisogna garantirgli compagnia? È proprio qui che entrano in gioco le vostre abitudini: le gracule in natura vivono in gruppo, ma anche in ambito domestico cercheranno di interagire con chi le circonda. Se siete spesso fuori casa il merlo ne potrebbe soffrire non trovando nessuno con cui relazionarsi. Quindi se lo avete scelto come animale da compagnia è giusto anche preoccuparsi del fatto che il bisogno relazionale è reciproco, non per niente è un animale particolarmente consigliato a chi passa gran parte della giornata in casa, come ad esempio gli anziani! In più, sempre per la stessa ragione, qualora andaste in vacanza assicuratevi che qualcuno possa andare regolarmente a controllarlo.

Pulizia della voliera e degli spazi circostanti

Altra pecca legata al merlo indiano è la necessità di dover pulire con frequenza la voliera, non solo per via degli escrementi, ma anche per la polvere di cheratina biancastra rilasciata dalle sue piume e per i residui di cibo che l’animale farà cadere. In più è molto probabile che in mancanza della voliera adatta tutti questi “rifiuti” finiscano fuori dalla stessa. Una pulizia adeguata inoltre eviterà che nella stanza si diffondano e permangano cattivi odori.

I suoni emessi dalla gracula

Cosa di non poco conto è poi il luogo nel quale vivete, questo non per un’esigenza specifica del merlo quanto per garantire a voi dei buoni rapporti con il vicinato. Il merlo indiano infatti conserva in ambito casalingo la naturale abitudine di fischiare e il suono acuto che emette può rappresentare un disturbo non indifferente per chi abita attorno a voi. Perciò, se non vogliamo che alla prossima assemblea condominiale il tema di discussione sia quello dei decibel indesiderati, sarà opportuno che ne siate consapevoli. Tuttavia già sappiamo che la “voce” del merlo non è unicamente un difetto!

Addestramento

Dopo tutti questi difetti, chiaramente non vogliamo lasciarvi con l’amaro in bocca. È il momento di parlare dei pregi di questa magnifica specie:  il merlo indiano è affascinante, intelligente e in grado di dimostrarsi un compagno eccellente se addomesticato a dovere. Se poi volete sfruttare la sua dote di riprodurre i suoni emessi dall’uomo vi diamo qualche consiglio: pronunciategli una parola alla volta, quando l’avrà riprodotta potrete continuare con un nuovo termine. Non teneteli in coppia, altrimenti la comunicazione tra di loro vanificherà tutti i vostri sforzi di farlo “parlare”; stimolate la sua curiosità introducendo nella voliera oggetti colorati come giocattoli per bambini; concentrate l’allenamento nelle ore pomeridiane, fascia di maggiore ricettività del volatile.

Ora che avete a disposizione i pro e i contro, prendete al meglio la vostra decisione. Per altre curiosità rimanete sintonizzati su questo blog e visitate lo store de Il Verde Mondo per trovare i prodotti più indicati per il merlo indiano!

Vai all'articolo precedente:Conoscere il Merlo Indiano
Vai all'articolo successivo:Sai tutto sugli "Inseparabili"? Scopri le loro caratteristiche
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image