Conoscere il comportamento dei polli

30 Ottobre 2014
Conoscere il comportamento dei polli

Per chi è alle prime armi con l’allevamento avicolo è importante conoscere il comportamento naturale delle galline e dei galli, questo per due principali motivi. Per evitare che si creino problemi all’interno del gruppo di animali e per verificarne il loro stato di salute. Dovrete infatti evitare che le galline si becchino tra loro, che si calpestino, che producano uova a terra, ecc.

La routine giornaliera delle galline ovaiole comincia ogni santo giorno mangiando e ispezionando il nido. Successivamente, solitamente, depongono l’uovo. Durante la giornata amano riposarsi e fare dei bagni di sabbia. La fine della giornata coincide con il momento di massimo razzolamento e di massima assunzione di mangime. La maggior parte del tempo la passano alla ricerca di cibo, infatti razzolano e mangiano molto durante il giorno, anche se gli fornite una comoda mangiatoia. Importante sarà quindi fornire loro una comoda lettiera asciutta. Se non lo faceste è possibile che comincino a strapparsi le penne a vicenda.

Per poter verificare lo stato di salute dei vostri polli dovreste fare delle incursioni prestabilite nel pollaio per verificare i loro comportamenti durante i momenti della giornata. Sono consigliate anche visite fuori degli orari consueti, in questo modo potreste evitare di perdere alcuni importanti segnali. Le galline sono infatti degli animali molto abitudinarie, per questo motivo se andate nel pollaio sempre alla stessa ora potreste vedere solo uno dei comportamenti che assumono durante tutto il giorno.

Per chi si sta interrogando se può essere utile avere un gallo all’interno del pollaio possiamo dire che in certi casi può avere un effetto positivo in taluni altri no. In genere un gallo è utile in quanto è in grado di placare i contrasti tra le galline, le guidano nella ricerca del cibo e le indirizzano verso luoghi di riposo e nei nidi corretti. Perché un maschio sia utile però è necessario che gli animali si accettino reciprocamente. Questo significa che devono essere allevati insieme, ancora meglio se vengono tenuti insieme sin da giovani. Importante sarà anche bilanciare il numero dei galli in base alla popolazione femminile. Quindi attenzione, il gallo è utile ma bisogna stare attenti per evitare spiacevoli inconvenienti.

Riassumendo diciamo che se i vostri animali hanno un bell’aspetto, delle belle piume, una bella cresta, mangiano giornalmente, depongono uova, razzolano e non assumono comportamenti curiosi ed aggressivi  potreste essere in presenza di galline sane e dai comportamenti naturali. In modo contrario potreste avere dei problemi che dovrete risolvere con le giuste accortezze.

Diciamo comunque che in generale questi animali sono molto facili da allevare, basta dare loro il giusto ricovero e le giuste attenzione e l’allevamento procederà con soddisfazione e poche fatiche.

Vai all'articolo precedente:Polli da piccoli a grandi in 20 settimane
Vai all'articolo successivo:In terrazzo, il Pollaio fa tendenza!!!
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su