Italiano
Lista Desideri
  
Menu

Come usare un'incubatrice per uova: tutto quello che devi sapere

Come usare un'incubatrice per uova: tutto quello che devi sapere

Capire come funziona l'incubatrice per uova è fondamentale per usarla con profitto e riuscire a far schiudere le uova che acquistiamo. In quest'articolo cerchiamo di fornire tutte le informazioni necessarie, a partire da quale incubatrice scegliere.

Quale incubatrice comprare

Tutte le incubatrici per uova sono in grado di mantenere un ambiente di schiusa protetto e stabile, simulando le condizioni di cova ideali gestendo alcuni parametri fondamentali come temperatura e umidità per un periodo sufficientemente lungo a consentire la schiusa delle uova e la nascita dei piccoli. In base alle proprie esigenze, si possono scegliere di svariate dimensioni, a partire da quelle più piccole, per 12 uova di gallina, fino a quelle più grandi che possono contenerne fino a 49.

Dal momento che mantenere sotto controllo le condizioni di temperatura e umidità durante il periodo di incubazione è molto importante, è consigliabile acquistare un'incubatrice dotata di display digitale che permetta di conoscere sempre la situazione ed intervenire in caso di valori anomali. Importante anche che abbiano la possibilità di operare aprendo il meno possibile l'incubatrice, in maniera da non alterare le condizioni interne, attraverso dei sistemi di rabbocco dell'acqua dall'esterno e dei meccanismi che girino le uova in automatico.

Perché girare le uova nell'incubatrice? Ci sono vari motivi per cui questa operazione è importante, ovvero per prevenire l'adesione dell'embrione alla membrana interna del guscio, così come stimolare lo sviluppo dell'area vascolosa, ovvero della membrana che cresce intorno al tuorlo, ricca di vasi sanguigni, e consentire il trasferimento delle proteine dell'albume nel liquido amniotico. Essendo un'operazione importantissima per la crescita degli embrioni e per facilitare il fatto che siano nella posizione adatta per la schiusa, il meccanismo girauova assicura così una maggiore probabilità di riuscita dell'operazione di incubazione.

Dove comprare incubatrice per uova

All'interno del nostro sito puoi trovare un'ampia scelta di incubatrici per uova delle migliori marche, che rispondono a qualsiasi esigenza di prezzo e dimensioni.

Funzionamento incubatrice per uova

Un'incubatrice per uova è un macchinario semplice da utilizzare, nonostante svolga operazioni decisamente delicate. Le componenti principali di una incubatrice per uova sono:

  • Contenitore, ovvero il corpo dell'incubatrice, di materiale isolante che mantenga la temperatura stabile al suo interno
  • Coperchio, che deve essere utilizzato il meno possibile una volta iniziata l'incubazione, dal momento che ogni volta che si apre le condizioni all'interno dell'incubatrice mutano
  • Vassoio portauova, che può essere fisso, reclinabile o rotabile e serve ad alloggiare le uova nella prima fase dell'incubazione. In base al modello varia anche come vanno posizionate le uova nell'incubatrice. I modelli migliori sono dotati di un meccanismo in grado di girare le uova automaticamente
  • Griglia di fondo, ovvero quella zona in cui nell'ultima fase si posano le uova attendendo la schiusa
  • Display digitale, che permette di mantenere sempre sotto controllo le condizioni di temperatura e umidità all'interno dell'incubatrice
  • Elemento riscaldante, che può essere una resistenza o una lampadina ad incandescenza
  • Vaschetta o umidificatore, che serve a ricreare il giusto livello di umidità all'interno dell'incubatrice. Meglio che sia possibile rabboccarlo dall'esterno, in maniera da intervenire senza dover aprire il coperchio

Assicuratevi che il manuale di istruzioni fornito insieme all'incubatrice sia chiaro e comprensibile. Ogni modello ha le sue peculiarità: nonostante il funzionamento sia all'incirca uguale per tutti, i comandi e il posizionamento dei vari elementi possono differire, per cui è indispensabile leggere bene le indicazioni sul libretto di istruzioni prima di procedere con l'incubazione.

Come usare incubatrice uova

Prima di tutto, l'incubatrice per uova deve essere sempre pulita e disinfettata dopo ogni incubata. Residui di sporco, gusci di uova, embrioni morti, cibo o escrementi, in concomitanza con calore ed umidità, possono creare un ambiente favorevole alla proliferazione di batteri come lo Stafilococco, l'Escherichia Coli, la Salmonella o altro.

Il primo passaggio per iniziare l'incubazione è calibrare la temperatura e l'umidità della macchina. Ogni specie di volatile ha delle condizioni specifiche da rispettare. Nel caso delle uova di gallina, l'incubazione dura 21 giorni con una temperatura di 37,7° e un'umidità del 58%, ma a partire dal 18° giorno bisogna diminuire la temperatura fino a 36,9° e aumentare l'umidità tra il 66 e il 75%, per facilitare la fase di schiusa.

È importante anche come sistemare le uova nell'incubatrice: nel caso di uova di gallina, conviene sempre incubare almeno 6 uova, per avere una buona probabilità di schiusa e un'eventuale buona distribuzione del genere tra i pulcini. Inoltre, le galline hanno sempre bisogno di compagnia per vivere bene. Quando si inseriscono le uova nell'incubatrice, la temperatura scende immediatamente di qualche grado. Questo è perfettamente normale, dato che le uova, in particolare quelle spedite, possono avere una temperatura molto inferiore a quella dell'incubatrice. Non regolate il termostato, ma attendete qualche ora prima di controllare nuovamente la temperatura. Un'incubatrice automatica, ad ogni modo, gestisce perfettamente questa situazione.

Ma come conservare le uova per l'incubatrice? Le uova fertili vanno conservate per qualche giorno, almeno un paio, prima di metterle in incubazione, in un vassoio portauova con il polo acuto verso il basso.

Una volta nell'incubatrice, bisogna assicurarsi di girarle ad intervalli regolari. Ogni quanto girare le uova nell'incubatrice? I gira-uova automatizzati ruotano le uova molto lentamente ad una velocità impercettibile, compiendo una rotazione di 90° nell'arco di un paio d'ore. Se bisogna fare questa operazione manualmente, occorre ruotarle di almeno 90° dalle 3 alle 5 volte al giorno.

Vai all'articolo precedente:Progeo: mangimi biologici per galline e polli di alta qualità
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image