Italiano
Lista Desideri
  
Menu

Come allevare un pappagallo Cacatua

Come allevare un pappagallo Cacatua

Il Cacatua è un pappagallo dalle dimensioni generose la cui caratteristica principale è la cresta erettile piumata che l’uccello è in grado di gonfiare. Commercio e detenzione di questo volatile sono vincolate da una legislazione molto ferrea che ha l’obiettivo principale di proteggerne le varie specie (molte delle quali in via di estinzione).

Oltre a ciò, per allevare un pappagallo Cacatua sono richieste molte attenzioni una volta introdotto in ambito domestico, ma di sicuro il volatile sarà in grado di ricambiare con molto affetto.

L’origine dei Cacatua

I Cacatuidae, sono una piccola, ma importante famiglia dell'ordine Psittaciformes che conta ventuno specie (alcune delle quali sull'orlo dell'estinzione) diffuse prevalentemente in Australia, Indonesia o nei territori di Molucche, Papua e Nuova Guinea.

L'origine del nome sembra derivare da un dialetto malese di alcune isole del Mar di Molucca e rappresenterebbe l'unione tra le parole kakak (sorella) e tuwah (vecchia). Questo appellativo è probabilmente dovuto allo schiamazzo acuto da “vecchia sorella” dell'uccello. Ad ogni modo, dal momento in cui i primi ornitologi e botanici hanno esplorato queste meravigliose isole, il nome cacatua è stato confermato al nostro crestato psittaccide.

Commercio e detenzione del Cacatua

Il cacatua è un animale insolito all'interno delle voliere degli ornitofili: l'eccessivo costo e la necessaria documentazione CITES (Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione), lo relegano ad una nicchia ristretta di appassionati.

Alcune specie, come il cacatua nero (conosciuto anche come cacatua delle palme) o il Callocephalon fimbriatum (detto anche cacatua gang-gang) ne contano davvero pochi esemplari rimasti in natura. La grande preoccupazione per questi superstiti, ha via via spianato la strada all'allevamento privato (con documentazione certificata), ma con l’obiettivo di sostenere le specie, aumentandone il numero in natura grazie al rilascio dei giovani nati.

Oramai tutti i cacatua acquistabili in commercio provengono da allevamenti. Un commerciante fidato vi fornirà la documentazione comprovante la nascita in regime domestico.

Adattamento all’ambito domestico

Il Cacatua è un uccello che necessita di molte attenzioni. Se non sei in grado di assicurargli compagnia, meglio abbandonare in partenza l’idea di adottarlo. Anche perché la solitudine potrebbe portarlo a comportamenti autolesionistici (ad esempio, potrebbe strapparsi da solo di dosso le piume).

Sempre per lo stesso motivo, nelle ore diurne, il cacatua andrebbe tenuto fuori dalla gabbia, per consentirgli di interagire meglio con le persone (e casomai di imparare a parlare o a ballare a ritmo di musica). Ad ogni modo, la voliera deve essere lo stesso collocata in una stanza molto frequentata.

La sistemazione dei Cacatua: gabbie e voliere

Considerando le dimensioni (che possono arrivare fino a 70 cm), la migliore sistemazione per il cacatua è una voliera ampia e spaziosa, non eccessivamente ricca di vegetazione ma dotata almeno di vari posatoi dal diametro ideale per le sue grosse zampe.

Un ulteriore accorgimento è quello di lasciare in un angolo del fondo della gabbia un contenitore basso e pieno di sabbia secca (il cacatua infatti adora il bagno di sabbia per pulire il piumaggio dai parassiti). Nella voliera poi dovranno essere presenti alcuni giochi in grado di stuzzicare la curiosità dell’animale, distraendolo anche dall’eccessivo bisogno di attenzioni verso il padrone.

Alimentazione

L'alimentazione non riserva grossi problemi. Un buon misto di semi per grandi parrocchetti (che si può trovare in commercio) è ideale,  così come anche semi germinati, frutta fresca, legumi secchi, pastonciniacqua fresca. Per altri consigli culinari, rivolgiti al tuo veterinario o all’allevatore da cui hai acquistato il Cacatua.

Vai all'articolo precedente:Come scegliere la gabbia per il merlo indiano
Vai all'articolo successivo:Come allevare canarini da canto
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image